a volte succede tutto così velocemente…

A volte mi capita di ripensare ai servizi fatti in ambulanza, mi era capitato in questa occasione.. o tante altre che non ho scritto.
Martedì passato mi è capitato di uscire in servizio per un grave malore, la persona era cosciente ed era ovviamente preoccupato perchè non riusciva a capire quello che stava succedendo, con noi è intervenuto l’equipaggio medico e insieme trasportato questa persona all’ospedale.
Finito il servizio eravamo felici… la persona era in ospedale sotto le cure dei medici, il personale di Alfa2 ci aveva fatto i complimenti per il lavoro di squadra… insomma uno di quei momenti in cui ti senti soddisfatto di aver fatto qualcosa di utile e le ore di sonno perso non sono un problema.
Purtroppo l’altra sera mentre passeggiavo per strada assorto nei miei pensieri qualcosa, in un cartello, ha attratto la mia attenzione, erano gli annunci funebri e uno di questi era di quella persona soccorsa qualche giorno prima… poche ore dopo il nostro trasporto la persona è spirata.

E allora ripenso al servizio, quel tempo che hai trascorso con una persona di cui ignoravi l’esistenza fino a quel momento, e lui ignorava la tua.. e ti rendi conto di aver vissuto assieme gli ultimi istanti della sua vita… di essere una delle ultime persone che ha visto… dei perfetti sconosciuti.

Per quanto mi renda conto che la vita proprio e così: un giorno ci sei quello dopo magari no; non riuscirò mai ad essere totalmente insensibile a queste cose.

4 pensieri riguardo “a volte succede tutto così velocemente…

  • 10 Settembre 2008 in 23:33
    Permalink

    mi hai LasciatO.. cOme dire.. a bOcca aperta..

  • 9 Settembre 2008 in 00:33
    Permalink

    credo che siamo troppo occupati a complicarci la vita con l’amore,il lavoro,lo studio e via dicendo per soffermarci sulla questione della morte.
    E quando capita che ci si pensa, magari ti chiedi perché ci stai pensando ora, perché pensare alla morte è difficile se non quasi impossibile.. la verità e che la gente muore ogni giorno, ma non si ci pensa mai, perché troppo occupati a complicarci la vita da vivi :|

  • 7 Settembre 2008 in 22:51
    Permalink

    mmm… qualcosa di utile :)

  • 5 Settembre 2008 in 13:07
    Permalink

    Nessuno si abitua mai veramente all’idea della morte.
    E’ qualcosa di sconvolgente… è normale ritrovarsi così.
    Piuttosto, pensa a che bel ruolo hai avuto nella vita di quella persona. Sei stato li, ad aiutarla e rassicurarla, nel momento più difficile della sua vita.
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.