L’impronta – La sintesi

 

Come sto mai stato
che sono l’impronta
che qualcuno ha già lasciato
per la smania di essere ricordato
non mi vuoi ti ho svuotato
dando un occhio all’indice
prima di perdermi…

Ora mi vuoi vedere debole
e con la testa tra le nuvole
e anch’io
ma sono così ingenuamente forte
così temibilmente vicino a te
così poco così poco
che qualcosa mi travolgerà
che qualcuno mi crescerà
come un suo prolungamento io mi muoverò
la sua impronta il mio volto modellerà
fino a quando così poco
mi riscoprirò, mi riscoprirò…

E’ starò mai stato
vanitoso di essere
che sembrerò io così improntato

Che tu vorrai vedermi debole
e con la testa tra le nuvole
e anch’io
ma sono così ingenuamente forte
così temibilmente vicino a te
così poco così poco
che qualcosa mi travolgerà
che qualcuno mi crescerà
come un suo prolungamento io mi muoverà
la sua impronta il mio volto modellerà
fino a quando così poco
mi riscoprirò, mi riscoprirò…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.