Sabato scorso, 31 luglio 2010, con i Vigili del Fuoco di Garbagnate Milanese si è organizzato un addestramento incentrato sulle nuove tecniche di taglio delle autovetture in caso di incidenti stradali.

La lezione è stata tenuta da un istruttore dei Vigili del Fuoco di Milano e, oltre i vigili effettivi, sono stati invitati anche gli aspiranti… come me 🙂
La prima parte della lezione era teorica dove è stato illustrata l’evoluzione delle tecnologie costruttive delle autovetture (e degli autoarticolati), di come sono migliorati i dispositivi di sicurezza atti alla salvaguardia della vita per gli occupanti dell’automezzo… evoluzioni che però portano a severe complicanze nella fase del soccorso sia per la maggior resistenza che offrono questi metalli al taglio sia per le insidie che possono nascondere come un airbag rimasto inesploso.

La seconda parte è stata “sul campo”, con una macchina predisposta (per la demolizione :P) e adagiata sul lato del conducente si è iniziato a valutare i pericoli della scena e metterla in sicurezza per poter operare al meglio.
Difatti vista le precarie condizioni del mezzo la prima cosa da fare è un puntellamento su entrambi i lati con appositi sostegni una volta garantita la stabilità si è proceduto all’eliminazione di vetri per raggiungere l’infortunato (al quale ho dovuto applicare un collare cervicale)  per tranquillizzarlo e monitorarlo…
Infine i vigili hanno proceduto al taglio della capotta per poi aprirla su di un lato, questa manovra ha permesso di creare tutto lo spazio per poter operare sia ai vigili TPSS che ai volontari del soccorso, e procedere all’estrazione dell’infortunato (un fantastico manichino :P).

Come si può dedurre ho trovato veramente interessante questa lezione sia dal punto di vista di futuro vigile del fuoco (spero..) sia dal punto di vista di soccorritore perchè si è affrontato temi utili al soccorso della persona e al lavoro di squadra… stiamo valutando di “rivedere” un pò la lezione e proporla alla associazioni che effettuano 118 nella zona… vedremo! Per ora godetevi queste 4 foto 🙂