Un problema Etico

Posted: 23rd settembre 2011 by luca in lavoratore, me?!, nerd

etica - da internet

Storicamente il problema “etico” c’è sempre stato per chi ha a che fare con la sicurezza informatica, sopratutto per chi arriva dall’underground… si sente spesso di parlare di “White hat” o di “Black Hat” (i Red Hat sono una cosa diversa..) ed effettivamente il discorso l’ho sempre smarcato abbastanza facilmente “dici X tanto poi fai quello che vuoi, chi ne paga le conseguenze sei tu… ” questo perchè effettivamente non hai visibilità su quello che le tue azioni possono portare alle persone…
Ma se un giorno non tutto cambiasse… e quel giorno potessi vedere candidamente che dal tuo operato può dipendere la vita lavorativa di una persona (più o meno sconosciuta ma che “vedi” , che è tangibile) cambierebbe qualcosa nel tuo pensiero? Ti farebbe riflettere di più su quello che fai?

Per semplificare il discorso, è come se il progettista di armi da fuoco si è mai domandato “Ma qualcuno perderà la vita per quest’arma che io sto progettando”? come si è rispoto? a parte “si” vista la banalità della domanda…
Di certo per mettersi l’anima in pace potrebbe aggiungere”non sono responsabile dell’incompetenza o dell’abuso che ne faranno terzi” o anche “per 1 che ne muore magari 100 se ne salvano facendone un uso <<legittimo>>”… ma non rimane comunque il pensiero quei 100 giustificheranno quel singolo?
Ma se non avessi mai progettato quell’arma da fuoco oltre a non morire quel singolo non è che i rimanenti 100 non sarebbero mai stati in pericolo?

Ok l’esempio non è calzante con il mondo dell’informatica ma era per semplificare.. ma tanto la conclusione è la medesima… boh!

ok adesso partite pure con il dire “tanto se non lo faccio io lo farà qualcun’altro…” oppure “basta che mi paghino bla bla bla”.