R.E.M.

Rapid eye movement, indicato più di frequente con l’acronimo REM, è il “movimento rapido degli occhi” (nistagmo) che avviene durante una fase del sonno, accompagnato da altre alterazioni corporali fisiologiche come irregolarità cardiaca, respiratoria e variazioni della pressione arteriosa.
Durante lo studio di questa caratteristica fisiologica del sonno, si è notato che la fase REM del sonno (detta anche sonno paradosso o sonno paradossale) è accompagnata dai sogni.
[…]
Dement e Kleitman hanno constatato sperimentalmente, svegliando i soggetti durante le varie fasi del sonno, che solo nel periodo di sonno REM si ha attività onirica con allucinazioni e autorappresentazioni, nei quali il soggetto aveva esperienza di vissuti percettivi, assimilabili ad una forma di funzionamento psichico consono alle caratteristiche del processo primario, mentre il risveglio in fase non REM indicava esperienze mentali di tipo simile al pensiero del processo secondario.
Dement ha dimostrato che la privazione della possibilità di sognare, attraverso la privazione delle fasi REM, provoca l’insorgenza rapida di sintomi ansiosi, irritabilità, difficoltà di concentrazione, disturbi mnemonici, e se protratta a lungo, di sintomi psicotici come spunti di depersonalizzazione e di valenze paranoidi.
Tutto ciò indica come sia indispensabile, per una sana integrazione psicologica, sognare.
[…]

— fonte Wikipedia

E tra l’altro R.E.M. è anche il nome di un noto gruppo musicale che stimo molto…

R.E.M. – Losing My Religion (da Out Of Time)

2 pensieri riguardo “R.E.M.

  • 14 Maggio 2009 in 07:45
    Permalink

    sorellaaaaaaaaaaaaaa, sei in vena di acidità oggi? :D

  • 13 Maggio 2009 in 16:37
    Permalink

    tu stimi molto i REM: saranno lieti di saperlo
    ehehe
    Volevo dirti che quando si apre il sito e si legge ” Vita da…” e allo stesso tempo compare la foto del papero… bè insomma è un po’ comico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.