Interventi 6 e 7

Incendio tetto - da Internet

Dopo un periodo tranquillo, pure troppo (io zero interventi, la caserma complessivamente 4) siamo partiti con un weekend come dire… di fuoco! :-)
Si perchè  il numero di interventi di questo fine settimana e stato elevato, oltre il doppio di tutto il mese scorso!
In realtà io ne ho fatti solo 2 però diciamo abbastanza sostanziali, il primo venerdi’ sera verso le 20:30 veniamo chiamati per una fuga di GAS… con noi anche l’APS di Saronno… il servizio si rivela subito (e fortunatamente) un falso allarme…

Una volta liberi sentiamo via radio di un grosso incendio appena scoppiato in un comune limitrofo… proprio a pochi passi da dove ci trovavamo!
Nel giro di breve siamo stati indirizzati pure noi sull’incendio, sul posto eravamo il 3° mezzo su un totale di 13 intervenuti!
Per farla breve… era buio e si vedeva poco ma come ci siamo avvicinati abbiamo visto immediatamente una notevole colonna di fumo, quando siamo arrivati in posto mi sono voltato a guardare il palazzo con il tetto in fiamme… dentro di me ho detto “ok…. mò che faccio?!?”, si inizialmente la scena era difficile da decifrare.

Senza dilungarmi sui dettagli di quello che si è fatto per attaccare questo incendio che, comunque, rimane il mio primo grosso incendio… invece voglio soffermarmi sulle sensazioni che ho provato..

Ero emozionato e spaventato allo stesso tempo, una volta sceso dal camion, come ho già detto, ho provato quella sensazione di “smarrimento iniziale” che avevo già provato al mio primo intervento in ambulanza tanti anni fa… e poi il buio, la gente che urla (compresi i capisquadra :P), il rumore delle tegole dei mattoni che cadono dal tetto, il calore, il fumo, le fiamme che iniziano ad entrare in casa dal tetto sopra la tua testa, l’affanno e poi acqua… acqua ovunque tranne che da bere… in una sola parola è stato veramente “stremante”!
Ho cercato di trovare un paragone con qualche intervento in ambulanza fatto in passato ma anche il più faticose che mi venisse alla mente non era niente in confronto a quello che stavo vivendo…

Quando uscivo per riprendere fiato o recuperare del materiale sui camion osservavo le facce delle persone, dei proprietari… erano tra il disperato e l’incredulo (“sta succedendo proprio a noi?”) e i tanti curiosi… questi dettagli mi ha colpito molto non sò perchè…

Alla fine verso mezzanotte la situazione era ormai sotto controllo e rimaneva da fare lo smassamento… ma a noi è stato detto di rientrare così siamo andati a farci la meritata doccia… ovviamente il pensiero da parte di tutti è andato a quelle famiglie che non avrebbero avuto il “loro tetto” sopra alla testa, ma quello di un albergo o altro…  però noi si è fatto del nostro meglio… o almeno io ci ho provato.. :-)

7 pensieri riguardo “Interventi 6 e 7

  • Pingback:Interventi 11 e 12 | Cuore.org

  • 10 Aprile 2011 in 10:37
    Permalink

    Ciao sery,
    mi fa piacere il tuo commento… spero che la situazione per tutti voi si stia risolvendo nei migliori dei modi… mio zio (che abita li’ vicino) mi ha detto che i lavori per sistemare sono iniziati pochi giorni dopo l’incendio… :-)

    Non sò che si dice in questi casi…bhe… Buona fortuna, che ve la meritate! :-)

    Ciau
    l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.